PROPOLIS BOOSTER 30 ml - propoli spray

PROPOLIS BOOSTER 30 ml - propoli spray

Propolis Booster spray alcolico è indicato per il benessere di naso e gola, soprattutto nei periodi invernali.

12,90 €
Tasse incluse
  • Acquista on line in maniera sicuraAcquista on line in maniera sicura
  • Trasporto rapido e tracking della spedizione
Trasporto rapido e tracking della spedizione
  • Reso merceReso merce
  • Spedizione gratuita per ordini superiori a €40.00Spedizione gratuita per ordini superiori a €40.00

Propolis Booster spray alcolico è indicato per il benessere di naso e gola, soprattutto nei periodi invernali.

Alla Propoli sono associate l'estratto di rosa canina, ricca in vitamina C, e degli olii essenziali, dalle spiccate proprietà balsamiche.

Le mucillaggini proveniente dalla malva hanno un'azione emolliente in caso di irritazione della mucosa orale.
Le foglie e fiori di malva e l'olio essenziale di eucalipto hanno azione emolliente e lenitiva sulla mucosa orofaringea e favoriscono il tono della voce.

Gli oli essenziali di chiodi di garofano e anice favorisce il benessere di naso e gola.

Anice e finocchio favoriscono la fluidità delle secrezioni bronchiali.

022

Glicerina
Aproli's Propoli estratto idroalcolico (Alcool, acqua , propoli resina)
Malva mucillagine (Malva sylvestris L.) fiori e foglie
Acqua, Rosa canina (Rosa canina L.) frutti estratto fluido
Conservante: potassio sorbato, Anice (Pimpinella anisum L.) olio essenziale
Chiodi di garofano (Eugenia caryophyllata Thunb) olio essenziale
Eucalipto (Eucalyptus globulus Labill.) olio essenziale
Finocchio (Foeniculum vulgare Miller) olio essenziale
Limone (Citrus limon Burm.F.) olio essenziale

TENORE MEDIO DEGLI INGREDIENTI CARATTERIZZANTI PER DOSE MASSIMA GIORNALIERA  PARI A 12 EROGAZIONI (CIRCA 2 ML)

Aproli's Propoli estratto idroalcolico 600 mg
Malva mucillagine 200 mg
Rosa canina estratto fluido 100 mg
Anice olio essenziale 2 mg
Chiodi di garofano olio essenziale 2 mg
Eucalipto olio essenziale 2 mg
Finocchio olio essenziale2 mg
Limone olio essenziale 2 mg

CONFEZIONE:Flacone ambrato con erogatore spray da 30 mL

Per un corretto uso del prodotto si consigliano 2-3 erogazioni spray 3-4 volte al giorno.

La particolarità  di questa formula
Spray alcolico permette di utilizzarlo in tutte le occasione in cui ci siano problemi di infiammazione alla gola ma anche come preventivo per tutto l'inverno ed in maniera particolare ai fumatori in abbinamento anche ai prodotti sia liquidi che solidi  a base di acetilcisteina.
Questa peculiarità  e dovuta al sistema di estrazione della propoli "" Apropoli's "" ottenuta con un processo brevettato HRD che permette di ottenere degli estratti secchi completamente solubili e quindi la possibilità di ottenere un prodotto spry.
Inoltre, la propoli utilizzata è particolare in quanto ottenuta con materiale di partenza prodotto  solamente nella zona di Lauria e dintorni , quindi a Km 0

Il tutto è completato oltre che dall'estratto di rosa canina ricca in vitamina C e degli O.E. dalla presenza della malva mucillaggene.
Le mucillaggini proveniente dalla malva risultano efficaci come emolienti in caso di irritazione della mucosa delle vie respiratorie.
Questa proprietà viene espletata dalle mucillaggini che sono formate da polisaccoaridi eterogenei che a contatto con acqua formano soluzione colloidale viscose ma non adesive.
La mucillagine contenuta nella malva per idrolisi libera acido galatturanico, galattosio e metilpentoso (Fassina 1988).

Proprietà  generiche della propoli
La Propoli è una sostanza cerosa risultante dall’elaborazione di alcune resine vegetali da parte delle api. E‘ costituita da una miscela di composti la cui distribuzione percentuale risulta molto variabile,in funzione delle stagioni e del tipo di vegetazione d’origine: ne deriva una profonda differenza anche delle caratteristiche organolettiche (colore, aroma, sapore, consistenza).

Sono presenti flavonoidi (galangina e pinocembrina), idrossiacidi aromatici (acido benzoico, cinnamico, caffeico, clorogenico, ferulico), l’olio essenziale (0,3-0,5%; si può ottenere mediante distillazione in correntedi vapore da propoli grezza), acidi alifatici, cumarine, aldeidi, chetoni, idrocarburi alifatici edaromatici, minerali, vitamine (del gruppo B; C ; E), oltre che polline, che spesso può esserci percause accidentali.

 Le attività biologiche e gli impieghi clinici descritti in letteratura sono:

  • Attività batteriostatica e battericida dimostrata in vivo ed in vitro nei confronti di vari ceppi batterici, quali, E.coli, Streptococcus aureus (contro i quali avrebbe un effetto sinergico con quello di molti antibiotici come le tetracicline, la neomicina, la polimixina, la penicillina, la streptomicina e la biomicina), il Proteus vulgaris, il Mycobacterium tubercolosis, il Bacillus alvei e subtilis, numerose Salmonella, gli Stafilococchi, gli Streptococchi, il Corinnebacterium difterite e la Klebsiella ozaenae (Lu LC et al., 2005; Nostro A et al., 2005; Pepeljnjak S e Kosalec I, 2004; Stepanovic S et al., 2003). Tali attività sono sostenute, principalmente, dai flavonoidi e dall’olio essenziale e sono esplicate mediante un’azione diretta sui germi ed un’azione di stimolo sui processi di immunità umorale e cellulo-mediata. Infatti, la propoli disorganizza il citoplasma, la membrana plasmatici e la parete cellulare, causa una parziale batteriolisi, inibisce la sintesi proteica, agendo sulla RNA-polimerasi DNA-dipendente dei batteri, ed, infine, impedisce la separazione delle cellule figlie. Allo stesso tempo nell’organismo umano provoca un aumento della produzione di leucociti polinucleati, di gamma globulina e dell’attività timica in generale; inoltre attiva i processi di fagocitosi da parte dei macrofagi (Takagi Y et al., 2005)
  • L’ attività antivirale si esplica, secondo alcune ricerche svolte, nei confronti dell’Herpes simplex 1 e 2 (Amoros M; Huleihel M e Isanu V, 2002), del Corona virus, dei virus dell’influenza A e B (Serkedjieva J et al., 1992), della parainfluenza 1, 2 e 3, degli Adenovirus (Su ZZ et al., 1994), del virus respiratorio sinclinale ed altri (Kujumgiev A et al., 1999). L’azione sembra essere dovuta ad una limitazione dell’aggancio e della penetrazione del virus nelle cellule, per interferenza della propoli con le neuramidasi virali, oltre che al già citato effetto immunostimolante. I componenti responsabili sarebbero i flavonoidi, ma soprattutto il CAPE (acido caffeico fenilestere)
  • L’attività antimicotica si esplica particolarmente contro la Candida Albicans, i Saccaromiceti, il Trichomonas, il Tricophyton e il Microsporon (Hronek M et al., 2005; Koc AN et al., 2005). Si tratta per lo più di un’azione micostatica di superficie prodotta, che sembra dovuta, principalmente,agli idrossiacidi aromatici
  • L’attività anestetica locale si esplica soprattutto a livello superficiale, con scarso potere di penetrazione. La propoli è attiva contro il dolore di origine chimica (paragonabile all’azione anestetica prodotta dalla novocaina), ma non contro quello di origine termica (perciò non è legato all’attivazione del sistema oppioide e/o alla liberazione di endorfine) (de Campos RO et al., 1998). E’ utile in stomatologia, dopo estrazioni dentarie, pulizie dei denti e irritazioni gengivali (Skrobidurska D et al., 1975).
     
  • L’attività antinfiammatoria si esplica sia nell’infiammazione cronica sia acuta, è comparabile a quella dell’aspirina ed è dovuta alla presenza del CAPE, dei flavonoidi e dall’acido cinnamico. Questi costituenti avrebbero un effetto inibitore sull’attività della lipo-ossigenasi, facendo così diminuire il rilascio di PG e leucotrieni, mediatori del processo infiammatorio, da parte dei macrofagi. In uno studio su dei ratti, cui è stata indotta l’artrite, l’estratto di propoli si è dimostrato efficace (Park EH e Kahng JH, 1999)
     
  • L’attività cicratizzante e riepitelizzante stimola la rigenerazione tissutale e la sintesi del collagene (Gregory SR et al., 2002)
     
  • L’attività vasoprotettiva è data dalla frazione flavonoica, in particolare dal CAPE. In uno studio recente, condotto sui ratti, si è osservato un effetto vasorilassante da parte proprio del CAPE (CicalaC et al., 2003). Inoltre, grazie anche ad un’effetto antiaggregante piastrinico, la propoli migliora ilmicrocircolo
     
  • L’attività antiossidante è data dai flavonoidi, dal CAPE e dalla vitamina E (Russo A et al., 2002).
    La propoli blocca l’azione dei radicali liberi, impedendo l’alterazione dei fosfolipidi di membrana e proteggendo gli acidi grassi insaturi mediante il blocco della perossidasi. Può essere utilizzata sia in medicina, che in campo cosmetico o alimentare come conservante naturale
     
  • Azione anticarie: i flavonoidi hanno attività antimicrobica verso lo Streptococcus mutans e inibiscono l’attività della glucosio-transferasi, che è, sembra, la principale responsabile della carie nell’uomo
     
  • L’attività antitumorale, dimostrata in vitro ed in particolari condizioni sperimentali, sembra sia dovuta, al CAPE e ai flavonoidi (Jin UH et al., 2005; Orsolic N et al., 2004; Scifo C et al., 2003) e si esplicherebbe sia mediante un’azione immunostimolante sia grazie all’inibizione della sintesi di DNA (le cellule cancerose, che si duplicano con velocità maggiore di quelle normali, ne sarebbero più colpite). Recentemente, si è osservato, in vitro, che il CAPE esercita un potente effetto inibitoriodelle metastasi (Hwang HJ et al., 2005; Liao HF et al., 2005)
     
  • L’azione antigastritica e antiulcerosa è dovuta ai flavonoidi, grazie ad un’effetto antisecretorio a livello gastrico (per il blocco della sintesi di istamina), ad un’azione antispasmodica e antibatterica contro l’Helicobacter pilori, accusato di essere il responsabile o di aggravare l’ulcera (proprietà dovute principalmente alla galangina e alla risina), e ad azione anestetica locale, che potrebbe contribuire alla diminuzione del dolore (Nostro A. et al., 2005)
     
  • L’azione epatoprotettiva è dovuta ai flavonoidi, che sarebbero in grado di proteggere gli epatociti, diminuendo la loro degenerazione in caso di abuso di alcool o da altri fattori, soprattutto grazie alla loro attività antiossidante ed all’inibizione della perossidazione lipidica (Liu CF et al., 2004; SeoKW et al., 2003)


Di recente, si sono osservate un’attività antiaritmica ed una cardioprotettiva, date dal CAPE, in rattisottoposti a ischemia miocardica (Huang SS et al., 2005). Inoltre il CAPE sembra prevenire il danno da riperfusione in seguito ad ischemia (Ilhan A et al., 1999; Irmak MK et al., 2001; Koltuksuz U et al., 1999).

Alcuni pazienti, dopo la somministrazione di propoli, riferiscono occasionalmente secchezza alla bocca e disturbi di stomaco di modesta entità, che scompaiono con la sospensione del trattamento: ciò può essere dovuto ad una manifestazione di ipersensibilità al prodotto, simile ad alcune reazioni ad alimenti. Si possono manifestare, in soggetti predisposti che maneggiano la propoli grezza, per esempio gli apicoltori, per periodi protratti nel tempo, delle reazioni allergiche cutanee accompagnate da eruzioni ed orticaria. Possibili allergeni possono essere i derivati dell’acidocaffeico, gli esteri dell’acido cinnamico, il benzilisoferulato e tracce di pollini: il loro contenuto nel prodotto grezzo è variabile. Chi soffre di allergie ai pollini o presenta forme asmatiche, dovrebbe assumere la propoli per gradi, aumentando pian piano il dosaggio, ma soprattutto deve usare propoli purificata e depollinata.

Per la presenza di bioflavonoidi e olio essenziale, ne è a tutt’oggi sconsigliato l’uso in gravidanza; si può invece utilizzare durante l’allattamento e nella prima infanzia.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e vanno utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano.

MODALITA' DI CONSERVAZIONE

Conservare in luogo fresco ed asciutto, al riparo dalla luce diretta.
Una volta aperto consumare entro un mese.

Potrebbe anche piacerti