Al momento troviamo una serie di modelli diversi di lavastoviglie, in passato generalmente erano considerati elettrodomestici piuttosto dispendiosi e di solito non venivano utilizzati se si viveva da soli o si avevano pochi piatti da lavar

Questa concezione ormai è del tutto scomparsa con le nuove tecnologie che hanno brevettato modelli di lavatrice sostanzialmente ecologici, che ci permettono di sfruttare al meglio le risorse idriche ed energetiche.

Molte persone sono tutt’ora convinte che lavare le stoviglie a mano sia più ecologico rispetto ad attivare un elettrodomestico che ha un costo energetico. Diciamo che è un mito da sfatare decisamente. L’impatto energetico del lavaggio a mano è davvero molto più alto rispetto ai lavaggi ECO presenti nella lavastoviglie. Certo va ricordato che spesso quando si utilizza una lavastoviglie non la si carica correttamente per ottenere la massima resa, e questo è uno dei problemi principali. Ma si tratta di piccoli errori che possono facilmente essere riparati seguendo qualche consiglio in più. Durante questo breve articolo cercheremo di sfatare qualche mito e chiarire i dubbi sull’uso della lavastoviglie. Per tutte le domande e i dubbi cliccate sul link di seguito sceltalavastoviglie.it.

Quando carichiamo correttamente una lavastoviglie e la avviamo, oltre a garantire la massima pulizia delle stoviglie, evitiamo lo spreco di acqua, sapone ed energia. Una lavastoviglie che è dotata di una buona classe di consumo è programmata per funzionare nel massimo rispetto dell’ambiente. Questo perché lavora consumando una quantità minima d’acqua, inferiore di sicuro alla quantità che si utilizza per lavare tutti i piatti a mano. Ma non solo, anche la quantità di sapone utilizzata è nettamente inferiore. Questo consente di riversare nelle tubature molta meno schiuma che sarà più facilmente biodegradata in tempi inferiori rispetto al sapone che utilizziamo per i lavaggi a mano. Quindi quando andiamo a lavare i piatti a mano non stiamo effettivamente risparmiando granché, ma stiamo sprecando le nostre energie fisiche e quelle del pianeta. Certo dovremmo caricare correttamente la lavatrice e non avviarla quasi vuota, ma se si usano poche stoviglie al giorno la si avvierà molto meno spesso. Utilizzando il programma ECO ci impiegherà più tempo di altri ma si consumerà il minimo di energia e di acqua richieste.